Home Blog Page 5

Cuneo, tenta di rubare un furgone ma viene arrestato

0

Con il 4 maggio e il conseguente inizio della fase 2, sembrano tornati in circolazione anche i ladri.
Infatti, dopo praticamente 2 mesi con zero furti registrati, in giornata un uomo ha tentato di rubare un furgone in Viale degli Angeli.
Fortunatamente, grazie al tempestivo intervento delle Forze dell’Ordine, già di pattuglia su tutta la città per far rispettare le regole anti contagio, la rapina è stata sventata e soprattutto l’uomo è stato arrestato accusato di furto aggravato e danneggiamento.
L’uomo di 28 anni, residente al centro di Cuneo, incurante di tutte le norme, era anche sprovvisto di mascherina e di qualunque precauzione anti contagio.

Cuneo, fino al 17 maggio mega area pedonale

0

Al fine di consentire una Fase 2 senza problemi, e poter svolgere attività fisica e motoria senza infrangere le regole anti contagio, la giunta di Cuneo che l’intero viale degli Angeli sarà fino al 17 maggio un’isola pedonale.
Quindi, divieto assoluto di ingresso e di uscita per auto, moto e tutti i veicoli motorizzati.
L’intero viale per 12 giorni quindi, sarà utilizzato solo per passeggiate, jogging e attività motorie varie, ovviamente rispettando le norme di sicurezza tra cui distanziamento sociale (minimo 1 metro), uso delle mascherine e divieto di assembramenti.
In poche parole, sarà consentito fare attività, ma solo singolarmente e con moltissima prudenza.

Cuneo, da oggi rinnovate le regole per accedere al Parco fluviale Gesso e Stura

0

Il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che da oggi sarà considerato valido, concederà nuove libertà ai cittadini, sempre nel rispetto delle regole anti contagio.
In particolare, se prendiamo in considerazione l’area relativa al comune di Cuneo, da oggi si potrà accedere, secondo regole comunque ben precise, anche al Parco fluviale Gesso e Stura.
Ovviamente, a regolare le modalità di accesso ci saranno delle severe norme restrittive che, nel caso non venissero rispettate, porteranno a dure sanzioni amministrative.
Resta ora da capire chi e in che modo sarà preposto a far rispettare queste nuove regole, sempre confidando nel buon senso dei cittadini.

Cuneo a meno di 100 km da Nizza, il sindaco di Nizza dice no.

0

Ha del paradossale quello che potrebbe succedere ai confini tra Francia e la nostra Italia.
Infatti, a partire dall’11 maggio gli spostamenti di qualunque genere potranno avvenire, in Francia, rispettando un raggio massimo di 100 Km.
Per capire cosa comporterebbe questa misura, basta usare Google Maps e vedere che alcune città francesi, come ad esempio la famosa Nizza, si trovano anche a meno di 100 km da alcune città italiane, come ad esempio anche Cuneo.
Proprio per questo, il sindaco di Nizza, ha chiesto al primo Ministro francese Philippe di limitare gli spostamenti al di là della frontiera in quanto il Piemonte non ha ancora dati rassicuranti sui contagi.

Cuneo, lunedì aperti parchi ed aree verdi

0

Continuano i segnali di riapertura anche dal Comune di Cuneo.
Infatti, finalmente da lunedì 4 maggio verranno riaperti parchi e aree verdi comunali, ovviamente con le dovute precauzioni.
Sarà infatti indispensabile indossare le mascherine protettive e mantenere sempre le distanze di sicurezza, stimate tra il metro e il metro e mezzo.
Tra le zone che verranno riaperte figurano il Parco Fluviale, i Giardini Fresia e – da martedì 5 maggio – l’area di Villa Sarah.
Rimarranno invece chiusi fino a data da destinarsi, come da indicazioni del Governo centrale, i parchi giochi per bimbi. Luoghi in cui è praticamente impossibile mantenere il distanziamento sociale.

Neo mamme di Cuneo, arriva l’oasi ostretiche

0

Le fantastiche 3: Noemi Luchino, Gisella Giordano e Simona Fornero sono giovani ostetriche che svolgevano e continueranno a svolgere la libera professione nel loro studio di via Meucci 1.
Le 3 operano da anni anche come circolo Acli “Oasi ostetriche”, da loro fondato, a completo servizio delle mamme e dei bambini, durante il particolare periodo della gravidanza, nascita e soprattutto anche dopo parto.
Nonostante questo periodo di chiusura a causa della pandemia di Covid19, pur ovviamente sospendendo le attività di gruppo, hanno cercato comunque di non lasciare sole le loro associate e le mamme in difficoltà.

Mele Made in Cuneo: aumento del 18%

0

Il lockdown forzato dovuto alla pandemia di Covid-19, ha avuto anche effetti positivi (pochi).
Uno di questi ha riguardato la vendita all’ingrosso e al dettaglio delle famose mele prodotte nel cuneese.
Infatti secondo i dati forniti e pubblicati direttamente da Coldiretti, la vendita del frutto salutare per eccellenza ha subito un aumento del 18% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
Per la precisione, basandosi sui dati Assomela, Coldiretti ha spiegato anche che le riserve nazionali scese a 556.714 tonnellate.
Questi dati lasciano ben sperare per le liquidazioni 2019 e il nuovo raccolto 2020, in dubbio fino all’ultimo secondo causa Coronavirus.

Cuneo, rinviate le tasse comunali. Ma nessuno sconto

0

All’ordine del giorno, in uno dei primi consigli comunali della storia di Cuneo via Web, c’era il provvedimento che prevede lo spostamento delle scadenze delle imposte comunali a settembre.
E bene, sono basti 26 voti favorevoli per approvarlo.
Quindi tutte le scadenze delle tasse comunali, tra cui imposta sulla pubblicità, tassa di soggiorno e COSAP slitteranno ufficialmente al 30 novembre 2020.
Questo slittamento però non prevederà alcuno sconto sulle imposte, infatti a Novembre tutti i cittadini dovranno versa l’intera somma dovuta, senza nessuno sconto nonostante i 2 o 3 mesi di chiusura attività.
Rifiutata quindi la proposta dell’opposizione, che chiedeva di annullare i pagamenti per questi mesi di crisi.

Nonni rapinatori, arrestati

0

Ha dell’incredibile la folle storia che arriva dal Piemonte, precisamente tra Torino e Cuneo.
Tra l’estate e l’autunno del 2019 infatti, una banda di vecchietti, o comunque di persone in avanti con l’età, aveva compiuto varie rapine a bancomat e automobili.
I 3, dopo mesi di indagini e perquisizioni, sono stati finalmente arrestati e condannati.
Durante la loro ‘attività criminale’ avevano colpito  la Banca Sella di Rubiana, la notte del 16 aprile 2019, il Postamat di Settimo Torinese all’alba dell’ 1 giugno 2019, quello di Giaveno durante la notte 3 luglio 2019, quello di Rivalta durante il 28 agosto scorso e quello di Garessio (Cn) il 14 novembre, durante le prime ore della notte.

Cuneo, auto con ultra novantenni si schianta

0

Attimi di terrore nel centro di Cuneo questa mattina.
Un auto, con all’interno una coppia di anziani ultra novantenni, si è schiantata contro i dissuasori davanti alla Chiesa del Sacro Cuore.
L’incidente è avvenuto poco prima delle ore 9, proprio sul viale Nizza, davanti la principale chiesa della zona.
Secondo le prime ricostruzioni ufficiali fatte dai vigili urbani cuneesi, l’auto sarebbe prima sbattuta contro un SUV per poi scaraventarsi contro i dissuasori.
L’impatto contro queste barriere artificiali, ha fortunatamente evitato danni ben peggiori alle persone ed anche alla Chiesa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi