Home Blog Page 2

Meghan Markle come la sovrana? La Regina in abito bianco e mani in tasca

0
Meghan Markle come la sovrana

Meghan Markle come la sovrana? La Regna Elisabetta in una foto con un abito bianco e le mani in tasca

Meghan Markle come la sovranaNonostante Meghan Markle sembri proprio non andare giù alla Regina Elisabetta, il tentativo di quest’ultima di riabilitare la nipote acquisita è sicuramente un modo per evitare ulteriori tensioni all’interno della famiglia reale e, quindi, anche per la Corona stessa.

Possiamo infatti ricordare che in queste ultime settimane la tensione è stata molto elevata non solo per via del comportamento di Meghan Markle ma anche delle dichiarazioni che sono state effettuate dallo stesso Harry, il quale non ha avuto un comportamento molto gradito dalla nonna. Ciò ha fatto infuriare ancora una volta la Regina, la quale aveva deciso di eliminare le foto che ritraggono i due neo sposini da Buckingham Palace ed aveva chiesto a Carlo di fare in modo che Harry e William smettessero di discutere.

C’è però da dire che una foto che è stata pubblicata proprio di recente dal magazine Hello!, mostra la sovrana inglese su un tappeto rosso, in posa con un abito bianco e le mani in tasca, esattamente come appare in un’immagine la stessa Meghan Markle. Sarà forse un modo per riavvicinarsi alla nipote, pur ricordando che secondo il galateo tenere le mani in tasca in pubblico è sconveniente?

Parco fluviale: realizzazione di un percorso multisensoriale

0
dav

È iniziato nei giorni scorsi il cantiere nell’area del circuito protetto di ciclismo, ex pista artificiale di sci da fondo, di fronte alla Casa del Fiume del Parco fluviale, nella zona degli impianti sportivi comunali in Parco della Gioventù.

Nell’area verrà realizzato un percorso multisensoriale in cui il visitatore possa sviluppare un contatto diretto ed emozionale con la natura, e in particolare con l’acqua. L’intervento è realizzato nell’ambito del progetto europeo Alcotra “NAT.SENS. Naturalmente, a spasso con i sensi”, che si pone l’obiettivo di creare una rete transfrontaliera di percorsi sensoriali per attrarre un turismo di scoperta, ludico ed esperienziale che educhi al contatto con la natura, creando nuove forme di eco-turismo alla portata di tutti. In quest’ottica è prevista la realizzazione di tre percorsi tra Italia e Francia (a Cuneo, Venaria e Copponex) caratterizzati da stazioni sensoriali e sentieri da percorrere, anche a piedi nudi (barefooting), ciascuno incentrato su una tematica specifica: la foresta, il fiume e la fattoria. Il percorso cuneese del Parco fluviale sarà incentrato sugli elementi che compongono il paesaggio fluviale, vale a dire l’acqua, la spiaggia, il greto, il prato e il bosco. La fruizione degli spazi del percorso avverrà, nel rispetto della massima accessibilità, attraverso una rete di sentieri sviluppati su diversi livelli di difficoltà, lasciando all’utente, informato attraverso cartellonistica dedicata, la scelta basata sull’autovalutazione delle proprie possibilità.

I sentieri e le stazioni del percorso, basate sulla stimolazione multisensoriale, permetteranno al visitatore di lavorare sulla propriocezione e sull’equilibrio, con risvolti anche di tipo terapeutico e sanitario. Per questo la progettazione del percorso è frutto della collaborazione fra il Parco fluviale Gesso e Stura e l’Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle di Cuneo.

L’intervento, la cui fine dei lavori è prevista per la primavera del 2020, è cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Italia-Francia Alcotra 2014-2020 – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – progetto n° 1706 “NAT.SENS. Naturalmente, a spasso con i sensi”, a cui partecipano oltre al Parco fluviale, la Ferme de Chosal (Copponex, Alta Savoia), Arnica, società cooperativa di progettazione ambientale di Torino, e l’ente di Gestione delle Aree protette dei Parchi Reali La Mandria e Stupinigi, in qualità di capofila.

Fonte: Comune di Cuneo

“Casa dolce casa”: un laboratorio di lettura per i bambini

0

La Biblioteca 0-18 propone un laboratorio di lettura per bambini di 5 e 6 anni martedì 5 novembre alle ore 16.45.

CASA DOLCE CASA

Case come luoghi dove sentirsi al sicuro, dove poter esprimere se stessi, dove annoiarsi, dove sognare… Case come posti da cui partire, dove sapere di poter tornare… Un percorso per scoprire alcune delle diverse declinazioni della parola casa!
Per bambini del III anno della scuola dell’infanzia e del I anno della scuola primaria (5-6 anni).

Modalità di partecipazione: gratuito, iscrizioni online sul sito bibliotecazerodiciotto.eventbrite.it

Per informazioni: Biblioteca 0-18 di Cuneo
0171.444641 | bibliotecazerodiciotto@comune.cuneo.it

 

Fonte: Comune di Cuneo

Lotta contro il tarlo asiatico: un incontro a novembre

0

Martedì 5 novembre, alle ore 20.30 presso il salone della Pro Loco di Madonna dell’Olmo (in via della Battaglia n.4), il Settore Fitosanitario della Regione Piemonte organizza un incontro per fare il punto sulla situazione del focolaio di Tarlo Asiatico presente in Frazione Madonna dell’Olmo e San Pio X.

È consigliata la partecipazione da parte dei cittadini e delle ditte specializzate nel settore della manutenzione del verde.

Per maggiori informazioni contattare l’Ufficio Verde Pubblico del Comune di Cuneo: tel. 0171-444493/98

Fonte: Comune di Cuneo

Privacy: lo scudo UE-UA e l’accordo

0

Lo scudo UE-USA per la privacy è un accordo tra Commissione europea e Dipartimento del commercio degli Stati Uniti per tutelare la riservatezza dei dati personali dei cittadini europei in caso di trasferimento transatlantici a scopo commerciale.

Lo scudo è al terzo anno di funzionamento e circa 5000 imprese aderiscono a questo quadro di partecipazione.

Il regime dello scudo è diventato operativo il 1° agosto 2016. Esso tutela i diritti di qualsiasi persona nell’UE i cui dati personali siano trasferiti a imprese certificate negli USA. La Commissione riesamina l’accordo annualmente per garantire un opportuno livello di protezione dei dati personali.

Dopo il secondo riesame annuale sono stati introdotti miglioramenti e sono stati nominati i responsabili delle principali autorità di supervisione e di ricorso, come il mediatore dello scudo per la privacy.

Con il terzo riesame è stato completato l’organico con due nuove autorità per la tutela della vita privata e delle libertà civili.  Oltre a questo si annoverano ulteriori rafforzamento del processo di (ri)certificazione delle imprese desiderose di partecipare, abbreviando i tempi necessari, l’ampliamento dei controlli di conformità, anche relativamente alle false dichiarazioni di partecipazione al quadro, e lo sviluppo di ulteriori linee guida destinate alle imprese in materia di dati afferenti alle risorse umane.

Si è visto anche che il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti garantisce una supervisione più sistematica, per esempio effettuando controlli mensili su un campione di imprese per verificare il rispetto dei principi dello scudo per la privacy.

 

Fonte: Comune di Cuneo

Lungo Dora a Torino: controlli a tappeto

0

4 arresti della Polizia di Stato in poche ore, 200 grammi di stupefacente sequestrato

Personale della Squadra Volante ha effettuato, a cavallo fra martedì e mercoledì scorso, specifici servizi di controllo sul Lungo Dora Savona e nelle vie limitrofe, volti al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

4 le persone arrestate: si tratta di cittadini extracomunitari di provenienza centro africana (Gambia, Senegal, Somalia), tutti irregolari sul territorio nazionale.

I pusher usavano diversi escamotage per trasportare, nascondere e cedere la droga. In un caso, ad esempio, lo spacciatore, un senegalese di 25 anni, si spostava a bordo di un taxi, ma non è sfuggito all’attento servizio di osservazione effettuato dalla Volante. Al suo controllo, l’uomo è stato trovato in possesso di ben 170 grammi di cocaina.

In un altro caso, gli agenti hanno nitidamente visto un ventunenne somalo nascondere qualcosa alla base di un albero posizionato di fronte ad alcune panchine del lungo Dora e coprire quanto riposto con del fogliame,  per poi stazionare nei pressi, in attesa di qualcuno. Sotto le foglie, gli operatori rinvenivano 36 grammi di marijuana, suddivisa in 6 involucri di plastica.

Altri 10 grammi di marijuana sono stati invece sequestrati a carico di altri due pusher, due cittadini gambiani di 25 e 31 anni, sorpresi a cedere delle dosi a dei cittadini italiani, che sono stati sanzionati amministrativamente in merito.

Fonte: Questura di Torino

Vendita di immobili a Cuneo: avvisi di interesse

0
Organizzazione dispensa cucina

Il Comune di Cuneo intende alienare i seguenti immobili parte del fabbricato denominato “Palazzo Osasco” sito in Cuneo:

LOTTO 1: Via Mazzini n. 2: Locali siti al piano TERRENO con accesso da Via Mazzini con cantina di pertinenza sita al piano PRIMO SOTTERRANEO. Completa il lotto un locale di deposito sito al piano TERRENO, con ingresso dal cortile.
LOTTO 2: Via Mazzini n. 2: Locali siti al piano PRIMO con accesso da vano scala con ingresso da Via Mazzini completo di cantina di pertinenza sita al piano PRIMO SOTTERRANEO. Completa il lotto un locale di deposito sito al piano PRIMO, con ingresso da ballatoio comune.
LOTTO 3: Via Mazzini n. 2: Locali disposti su due piani, collegati con scala interna siti al piano TERRENO e PRIMO con accesso diretto da Via Mazzini completo di cantina di pertinenza sita al piano PRIMO SOTTERRANEO.
A tal proposito l’Ufficio patrimonio ha predisposto un bando per ricercare soggetti interessati che è stato pubblicato su questo sito alla pagina www.comune.cuneo.gov.it/patrimonio-e-attivita-di-piano/aste-e-avvisi.html (n. 2019/2).

Le offerte dovranno essere inviate secondo le modalità del predetto bando, entro le 12:00 di lunedì 11 novembre 2019.
Per  ulteriori  informazioni è possibile  rivolgersi all’ufficio Patrimonio – via Roma, 28
tel. 0171.444260/368 – email: settore.patrimonio(at)comune.cuneo.it

Fonte: Comune di Cuneo

Teatro Toselli: lo spettacolo di questa sera

0

Venerdì 25 ottobre si apre la nuova stagione del Civico Teatro Toselli, programmata come di consueto grazie alla proficua collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura e la Fondazione Piemonte dal Vivo.

Una stagione ricchissima, capace di far convivere proposte diversificate di prosa, danza e musica ed attrarre ed emozionare un pubblico sempre più ampio e variegato.

Il primo spettacolo della stagione 2019/20 è Il rigore che non c’era, scritto e interpretato da Federico Buffa.

Il più grande Storyteller italiano riprende la sua avventura teatrale, con un testo che parte da storie sportive per diventare poi un affresco storico, poetico, musicale. Il rigore che non c’era è quell’evento, magari improvviso, che ha cambiato la storia di una partita, quella metafora, talvolta inaspettata, che ha trasformato la storia di una vita. In un luogo non collocato nel tempo e nello spazio, incontriamo personaggi ad un bivio, davanti ad una scelta, condannati a raccontare e a raccontarsi. Buffa così inizia il suo percorso che passa dalla storia di Sendero Luminoso a quella del Loco Houseman, da LeBron James al millesimo gol di Pelè. E ancora, vicende intrecciate tra loro, come quella di Elis Regina e di Sam Cooke, il tutto punteggiato dalla musica di Alessandro Nidi, che sottolinea, impreziosisce e accompagna le parole.

IL RIGORE CHE NON C’ERA
con Federico Buffa
e con Marco Caronna, Jvonne Giò, Alessandro Nidi (pianoforte)
regia Marco Caronna
IMARTS INTERNATIONAL MUSIC AND ARTS

Maggiori informazioni alla pagina: https://www.internationalmusic.it/dettaglio-progetti.php?id=146

Biglietti

costi e modalità di acquisto (anche on line) alla pagina: http://www.comune.cuneo.it/cultura/teatro.html

Sono inoltre in vendita il giorno dello spettacolo a partire dalle 16, al botteghino del teatro (via teatro Toselli 9)
[Saranno messi in vendita i biglietti singoli per qualsiasi spettacolo della stagione].

Al botteghino del teatro è anche possibile acquistare i biglietti con 18app e Carta Docente.

Informazioni

Ufficio Spettacoli
0171/444.812 – 811
spettacoli(at)comune.cuneo.it 

Fonte: Comune di Cuneo

Osservatorio della cultura e della creatività urbana 2019: il programma nuovo

0

Visto il successo del 2017 la Commissione europea propone la seconda edizione dell’Osservatorio della cultura e della creatività urbana.

L’osservatorio è stato creato dal Centro comune di ricerca ed è uno strumento ideato per valutare ed incentivare il potenziale creativo e culturale delle città europee. Questo può essere considerato mezzo fondamentale per la promozione della crescita economica e della coesione sociale.

All’iniziativa partecipano 190 città di 30 paesi europei e non (presenti anche Norvegia e Svizzera). Vengono valutati principalmente tre aspetti delle città: la vivacità culturale, l’economia creativa e il contesto favorevole.

Il fine del progetto è quello di permettere alle città partecipanti di individuare quali sono i punti di forza delle località e quali sono invece gli ambiti su cui è presente un margine di miglioramento.

L’osservatorio è articolato sulla base di tre indici principali, organizzati in 9 ambiti e misurati attraverso 29 indicatori: dal numero di musei e sale concerto all’occupazione nei settori culturale e creativo, dalle domande di brevetto nel settore delle TIC al livello di fiducia delle persone nei confronti dei propri concittadini.

Nell’edizione 2019 sono presenti novità come:

·l’aggiunta di 22 città europee appartenenti a 14 Stati membri, per un totale di 190 città;

·l’utilizzo di nuove fonti di dati web (OpenStreetMap) per comprendere meglio e in maniera più dinamica la vivacità culturale dell’Europa;

·nuovi risultati derivanti dall’analisi spaziale dei luoghi della cultura aiutano a porre al centro della ricerca non solo la ricchezza economica ma anche la prospettiva dell’inclusione sociale.

 

Fonte: Comune di Cuneo

“La casa stregata… Halloween al Museo”: il programma in arrivo

0

Anche quest’anno, in occasione della festa di Halloween, il Museo civico di Cuneo svela i suoi tesori al pubblico dei bambini, proponendo un pomeriggio all’insegna della creatività e del piacevole apprendimento.

Giovedì 31 ottobre, dalle ore 15.30, nel corso del laboratorio “La casa stregata… Halloween al Museo” i partecipanti potranno cimentarsi nella realizzazione di un piccolo diorama, animato da tetti, finestre, zucche e fantasmi, e impareranno a riutilizzare materiali di riciclo, atossici e colorati, per poi decorare il tutto con varie tecniche creative.

Ogni attività mira a sviluppare l’educazione visiva, la creatività personale e la manualità, facendo avvicinare i bambini in modo semplice e divertente al grande patrimonio di oggetti e manufatti delle collezioni civiche.

I partecipanti possono presentarsi in costume “a tema halloween”.

Il costo di partecipazione è di euro 5,00 a persona. Il materiale necessario è interamente fornito dagli organizzatori.

La prenotazione è pertanto obbligatoria e dovrà essere effettuata entro e non oltre mercoledì 30 ottobre, presso il Museo Civico di Cuneo in via Santa Maria 10, telefonando al numero 0171.634175 o mandando una e-mail a museo(at)comune.cuneo.it

Il Museo Civico – Complesso Monumentale di San Francesco è anche su facebook alla pagina https://www.facebook.com/museocivicocuneo/

Fonte: Comune di Cuneo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi