Webinar Confindustria: “Bonus 110% per costruire grandi opportunità”

0
687

Tre webinar per le aziende associate i giorni 8, 11 e il 22 settembre e anche un incontro in presenza martedì 15, nella sede ufficiale di corso Dante.
51 tra le associazioni imprenditoriali, gli ordini professionali e gli istituti bancari.
Questo è quello che ha organizzato Confindustria in collaborazione con Ance Cuneo per parlare ed istruire le varie persone sul tema del SuperBonus del 110% proposto dal Governo per uscire dalla crisi economica causata dai 2 mesi di Lockdown.
Il bonus ovviamente andrà ad aiutare il settore Edile, già in grande crisi prima del Lockdown e prima della Pandemia di Covid-19.

All’ insegna dello slogan “Costruire un’opportunità”, Confindustria Cuneo e Ance Cuneo hanno istituito un apposito sportello informativo e programmato una serie di utili iniziative, on line e in presenza, proprio per approfondire le questioni, non solo burocratiche, riguardanti il tanto famoso ormai Superbonus 110%.
Si inizierà proprio con due webinar: il primo si terrà martedì 8 settembre, alle ore 14,30, promosso da Ance nazionale, durante il quale saranno illustrati i provvedimenti in tema dell’Agenzia delle entrate e del Ministero dello sviluppo economico; durante il secondo invece, che si terrà venerdì 11 settembre alle ore 11,30, si parlerà della cessione del credito fiscale al sistema bancario su iniziativa sempre di Ance Piemonte.

Mentre per martedì 15 settembre, con inizio alle 10, presso la sede di Confindustria Cuneo, in corso Dante 51, si terrà un tavolo di confronto tra associazioni imprenditoriali, ordini professionali e istituti bancari.
Ovviamente la riunione fisica si terrà nel pieno rispetto delle norme anti Covid e mantenendo sempre e comunque la distanza di sicurezza unita all’uso obbligatorio della mascherina.
L’iscrizioni ai vari Webinar è totalmente gratuita e si può effettuare attraverso il sito dedicato uicuneo.it compilando l’apposito modulo che si trova online.
Non resta che aspettarsi grandi novità e soprattutto anche nuovi posti di lavoro derivanti dai tanti lavori che probabilmente si andranno a realizzare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 1 =