Nessun recupero delle lezioni per i docenti, le parole di Cirio

0
783

Si è tenuto nelle scorse ore il tanto atteso incontro tra il Presidente della Regione Piemonte Cirio ed i sindacati della Scuola.
Tra le tante proposte e richieste dei sindacati, su una Cirio è stato perentorio e rassicurante: “Nessun recupero delle lezioni per i docenti“.
Altro importante punto discusso da Cirio e i Sindacati, è stata la possibile conferma della didattica a distanza per le scuole medie, nonostante il Piemonte sia ormai in zona Arancione.
In rappresentanza del sindacato ANIEF, si è presentato il segretario generale, Marco Giordano. 
Dunque, l’occasione è servita anche al Presidente Cirio per spiegare che le sue parole sul recupero delle lezioni era stato frainteso.

Il Presidente, infatti, si è dichiarato pienamente consapevole del fatto che le attività di didattica a distanza stiano registrando il massimo impegno di tutti i docenti e che sul tanto discusso piano del lavoro degli insegnanti non sia prevista né necessaria alcuna forma di recupero, come si era capito da sue vecchie dichiarazioni.
La Regione, ha poi continuato a spiegare Cirio, sta in ogni caso lavorando alla definizione di nuovi progetti per consentire il recupero di quantomeno una parte di quegli aspetti relativi alla socializzazione che ormai gli studenti stanno perdendo seguendo le tanto famose lezioni da casa.

Si è poi chiarita anche la decisione di tenere ancora la didattica a distanza per le classi 2 e 3 delle medie, che secondo il protocollo varato dal Ministero della Salute in Piemonte potrebbero tornare in presenza.
Cirio ha quindi spiegato come tale scelta derivi da un’attenta analisi dei dati, che in Piemonte hanno mostrato un’incidenza complessiva molto alta dei contagi nella fascia d’età 11 – 13 anni, appunto quella delle scuole medie.
Un incontro costruttivo quindi, che ha chiarito le idee a tutti gli addetti ai lavori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here