L’utilità degli indici di borsa

0
171
borsa

borsaA tutti è capitato di ascoltare le notizie economiche, con titoli che recitano frasi tipo: Dow Jones in netto rialzo, o indice Nikkei in ribasso. Queste frasi criptiche riportano brevemente l’andamento dei mercati finanziari mondiali, semplicemente indicando la crescita o la decrescita di due importanti indici azionari.

Cosa sono gli indici azionari

Gli indici azionari sono dei veri e propri indicatori dell’andamento finanziario di un paese, di un’area economica o industriale. Sono costituiti da raggruppamenti di titoli azionari, ponderati a seconda di criteri particolari, che variano a seconda dell’indice considerato. Anche il numero di titoli considerati cambia, e dipende dalle regole stabilite da coloro che li hanno creati. L’indice Dow Jones è uno dei più noti, perché si riferisce al mercato americano, che in genere tende ad influenzare i mercati di tutti i paesi del mondo. Si calcola considerando il prezzo dei primi 30 titoli di Wall Street. In Italia uno degli indici più importanti è il FTSE Mib, che riguarda i principali 40 titoli azionari per capitalizzazione nella borsa italiana.

Il FTSE Mib

Questo indice deriva direttamente dal vecchio indice S&P Mib, che è stato sostituito nel corso del 2009, a causa della funzione tra Borsa Italiana e London Stock Exchange. Le 40 società che prendono parte a questo indice hanno pesi differenti all’interno dell’indice e quindi le loro variazioni possono causare aumento o diminuzione nell’indice in modo assai differente. Si tratta di società molto note anche ai piccoli investitori, che costituiscono l’ossatura del mercato del nostro paese, quindi l’andamento dell’indice FTSE Mib è molto indicativo di come stanno andando gli affari, l’industria e, in generale, l’economia in Italia. Chi vuole mantenersi sempre al corrente dell’andamento dei mercati in Italia in genere segue l’indice FTSE Mib in tempo reale, in modo da poter avere una guida sugli investimenti futuri.

Guadagnare con gli indici di borsa

Visto che gli indici di borsa sono strettamente correlati all’andamento dei titoli azionari, una loro brusca diminuzione o un rialzo improvviso possono evidenziare chiaramente i trend della Borsa, invitando a vendite o acquisti tutti gli investitori, dai più piccoli a quelli con maggiore disponibilità. Spesso chi si occupa di finanza preferisce mantenere osservati i singoli titoli, anche se si possono trovare molte tecniche di analisi dei mercati che partono dagli indici, per poi approfondire l’argomento per alcuni titoli campione. Questo tipo di metodologie permettono di affrontare in modo meno aleatorio il mondo della finanza, permettendo a molte persone maggiore sicurezza nella scelta degli investimenti da fare nel breve e nel lungo periodo.

Alcune particolarità

Per poter comprendere veramente a fondo i mercati azionari è però importante sapere come vengono costruiti gli indici azionari, perché alcune caratteristiche possono andare a falsarne le indicazioni. Ad esempio la maggior parte degli indici azionari non tengono conto dei dividendi liquidati da un’azienda; anzi, nelle giornate in cui le società pagano i dividendi, in genere il titolo azionario subisce una lieve flessione verso il basso, e lo stesso fa l’indice che li comprende. Per effettuare una valutazione reale delle possibilità di guadagno date da delle azione sarebbe invece importante integrare anche la voce dividendi all’interno dell’analisi effettuata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 + 2 =