Le migliori piattaforme di opzioni binarie in lingua italiana

0
241
finanza web

finanza webQuali sono le migliori piattaforme per investire con le opzioni binarie?
Un particolare assolutamente importante quando si inizia a fare trading di opzioni binarie è la scelta della piattaforma.
Per ottenere dei guadagni con il trading di opzioni binarie online è assolutamente indispensabile operare con piattaforme di qualità, che garantiscono la massima trasparenza e sicurezza, ma che riconoscano anche rendimenti elevati.

Prima di passare in rassegna le migliori piattaforme con cui fare trading di opzioni binarie, vediamo cosa è una piattaforma e quali sono i criteri di valutazione nella scelta di una piattaforma.
Una piattaforma di trading per opzioni binarie, o anche broker di opzioni binarie, è un intermediario che permette ai trader di negoziare opzioni binarie.

Per iniziare ad operare nel trading ci si deve prima registrare sul sito web del broker, fornendo i propri dati, effettuando il versamento del primo deposito richiesto.

Vi sono tante piattaforme ma alcune sono migliori di altre.

Come valutare e individuare le migliori?

Sicuramente possiamo avvalerci dello strumento che ci mette a disposizione Internet con le sue tantissime risorse e guide che illustrano e spiegano come scegliere una piattaforma. Forum di discussioni, recensioni, consigli da parte di trader più esperti sono sicuramente ottime fonte di informazioni, fornite anche dagli stessi utenti che hanno già avuto esperienze e possono consigliare quali sono i servizi e le piattaforme più affidabili.
Vi sono siti che si occupano proprio di stilare classifiche ed elenchi di broker e piattaforme, opportunamente analizzate e testate in base a dei parametri precisi. Vediamo quali sono:
1. Un broker in lingua italiana. La lingua è importante nel momento in cui ci si deve avvalere di uno staff che possa assisterci quando abbiamo bisogno di assistenza.
2. Un broker con un alto payout – margine di guadagno.
3. Un broker con un efficiente servizio di assistenza al cliente per chat, e-mail, telefono.
4. Un broker di opzioni che offra una scelta ampia di opzioni e di investimenti.
5. Un broker che offra un pannello semplice da utilizzare da parte degli utenti, professionisti e/o principianti.
6. Un broker che sia regolamentato da licenze rilasciate dagli organi preposti (come la Consob italiana).
7. Un broker che consente di fare prelievi veloci e in diverse modalità, di pagamento e di prelievo (carta di credito, bonifico, postepay, paypal, etc).

Nella valutazione di una piattaforma di qualità vanno presi in considerazione anche altri fattori, come ad esempio i rendimenti e i bonus più elevati, clicca qui per conoscere i broker e le piattaforme più convenienti.

Piattaforme: criteri di valutazione a confronto

Abbiamo citato il rendimento come uno dei criteri per valutare una piattaforma. Il rendimento è una delle caratteristiche fondamentali che rende un broker migliore di un altro. I rendimenti possono variare anche di molto fino ad arrivare all’85% per le opzioni più comuni.
Un broker molto quotato per l’alto rendimento che offre è 24Option.
Ma non sono solo questi i criteri, come sappiamo. Un altro criterio da considerare riguarda il deposito minimo, che per alcuni è importante che venga mantenuto entro una soglia molto bassa. In questo caso uno dei migliori broker che offre la possibilità di un deposito minimo basso è Top Option.

Nella scelta di una piattaforma si deve considerare anche la presenza dei bonus di benvenuto, che possono essere utilizzate per operare sul mercato.
Le tipologie di bonus offerte variano da broker a broker e devono essere esaminate accuratamente a seconda delle proprie esigenze.
E’ necessario, a questo proposito, analizzare scrupolosamente i siti web delle singole piattaforme e chiedere assistenza laddove necessario.
La facilità di utilizzo di una piattaforma è un altro fattore di selezione perché l’interazione da parte dell’utente deve essere il più immediata possibile. Torna ‘24 Option’ al top della classifica, aggiudicandosi il titolo di piattaforma più semplice da utilizzare.
Anche la lingua italiana è un elemento di selezione di una piattaforma piuttosto che un’altra. Il broker che si sceglie deve essere in lingua italiana, come lo deve essere anche il software di trading e l’assistenza online.
Solitamente i migliori broker di opzioni binarie risiedono entro i confini dell’Unione Europea. Le lingue disponibili sono diverse a seconda dello stato, ma le piattaforme migliori dovrebbero consentire di operare anche in altre lingue.
E’ importante operare con una piattaforma in lingua italiana non tanto per la complessità delle operazioni, ma perché se si dovesse aver bisogno del supporto, sarebbe meglio poterlo fare con un assistente che parli la lingua italiana e che possa comprendere le nostre esigenze.
A parte la lingua, è anche importante lavorare con broker residenti in Europa perché sono quelli che garantiscono una regolamentare licenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − tre =