Lavori sulla provinciale: interventi nei reparti di Cuneo e Saluzzo

0
861

Proseguono senza sosta gli interventi più che necessari di bitumatura di tratti saltuari realizzati in queste ore dalla Provincia nei reparti di viabilità nei pressi dei comuni di Cuneo e di Saluzzo.
La ditta vincitrice della gara di appalati, Tomatis Giacomo di Caraglio, aggiudicataria lavori per ben 1.349.227 euro di cui 985.000 euro per lavori a base d’asta e 364.227 per somme a disposizione dell’amministrazione, ha affidato nelle ultime settimane alla ditta subappaltatrice Edilscavi di Cuneo l’esecuzione di una serie di interventi speciali.
Grazie anche ai fondi arrivati dal Governo, tutti questi interventi miglioreranno, e non di poco, la viabilità di questa zona delle Regione Piemonte.

Nelle prossime settimane quindi si andrà a procedere all’ asfaltatura delle seguenti strade della zona: strada provinciale 5 Cuneo – Chiusa di Pesio; strada provinciale 42 Chiusa di Pesio – Beinette; strada provinciale 422 Magliano – Cuneo; strada provinciale 43 Morozzo -Castelletto Stura; strada provinciale 310 Trucchi – bivio sp3; strada provinciale 202 Chiusa di Pesio – Combe; strada provinciale 422 Dronero – Acceglio; strada provinciale 233 Maddalena – Ussolo; strada provinciale 283 Canosio – Preit; strada provinciale 113 Ponte Marmora – Marmora; strada provinciale 356 bivio sp 422 – Pagliero.

Nel corso di questa settimana inoltre si avrà la prosecuzione dei lavori di bitumatura lungo le strade provinciali del reparto riguardante il comune di Saluzzo e in particolare lungo la strada provinciale provinciale 156 Savigliano – Costigliole Saluzzo e la strada provinciale 240 tronco Valmala – Santuario.
I lavori quindi, al contrario di quanto successo negli ultimi anni, sembrano procedere rispettando la tabella di marcia iniziale senza ritardi o problemi.
Ovviamente, prima di dare l’ultima parola, bisognerà aspettare la riapertura ufficiale delle varie tratte coinvolte per poi valutarne la qualità del lavoro svolto.
In ogni caso, i lavori andranno a ridare prestigio ad una zona stradale che ormai da anni sembrava dimenticata da tutti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 + diciassette =