Il nodo di cravatta Churchill

0
939
nodo cravatta

Il nodo cravatta è ricco di storia e fascino. Quando si prende visione di fotografie che ritraggono gli uomini che hanno fatto la storia del secolo scorso indossavano un farfallino, altro nome per indicare questo tipo di nodo. Il farfallino è fondamentalmente un accessorio di moda che è stato spesso associato ad un ambiente austero dei gran galà e delle stanze che contano. Con il passare degli anni si è assistito ad un declino di questo nodo arrivando ad essere considerato di nicchia e per veri appassionati. Molti sono i pregiudizi che hanno fatto considerare questo nodo come una sorta di reperto archeologico o comunque indice di bizzarria.

Quindi man mano la moda ha deciso di cambiare la propria tenuta volgendosi verso i nodi che attualmente indossiamo. Ma non tutto è perso per il nodo di cravatta Churchill dato che, come spesso sta accadendo in questo periodo, si stanno riscoprendo le vecchie mode reinventandole. Si stanno, infatti, aprendo prospettive molto interessanti che si stanno prospettando nella società inglese. Le nuove generazioni hanno deciso di accostare questo accessorio a tatuaggi e abiti decisamente moderni. Questa tendenza è stata anticipata da molti Il nodo di cravatta Churchill è abbastanza complicato da fare ma una volta presa la mano diventa normale routine.

Come accennato in precedenza, il nodo di cravatta Churchill è stato simbolo di successo tra gli anni venti ed i cinquanta dello scorso secolo. Il Churchill, con il suo taglio curvilineo e rettilineo, è un nodo che dona alla cravatta uno spessore importante. Per cominciare a creare il nodo Churchill è necessario sovrapporre il nastro sinistro della cravatta al destro successivamente è necessario inserirlo nel doppino intorno al collo. Quindi il destro va sul sinistro dopo esser stato piegato in due e in un secondo momento posizionato di traverso. A questo punto il nastro destro dev’essere piegato ed infilat da basso verso l’alto dell’anello che è stato formato. Infine è necessario tirare i fiocchi ed i nastri, un ulteriore approfondimento lo potete trovare sul sito http://www.nodocravatta.com.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here