Estinguere anticipatamente una cessione del quinto: ecco come!

0
563
cessione del quinto

cessione del quintoNel corso degli ultimi anni si è registrata una vera e propria impennata dei prestiti erogati mediante cessione del quinto. Come spiega il sito www.cessionedelquinto.center, questo metodo va ormai per la maggiore essenzialmente per un motivo: perchè la cessione del quinto dà maggior garanzia a banche e istituti di credito vari circa la possibilità di vedersi restituire il denaro prestato. Del resto parliamo di una formula di rimborso del prestito che può essere adottata solo nel caso in cui l’utente finale dimostri di avere una busta paga fissa o un cedolino pensione, ovvero solo quando il cliente che si avvale del finanziamento dimostri di essere un persona dotata dei mezzi monetari sufficienti per restituire quanto gli è stato concesso. Ma la cessione del quinto va per la maggiore perchè piace anche ai clienti stessi, e piace proprio perchè permette loro di ottenere un prestito senza usufruire di garanzie accessorie come ipoteche, fideiussioni o avalli da parte di altri soggetti.

Ma come funziona l’estinzione anticipata di un finanziamento o la rinegoziazione dello stesso dinanzi alla cessione del quinto? La legge stabilisce che chiunque può richiedere l’estinzione anticipata di una cessione del quinto pagando tuttavia una penale di estinzione (che non è comunque prevista da tutti i contratti in essere, sebbene generalmente utilizzata per permettere agli istituti di credito di tutelarsi in qualche modo in seguito all’incasso di minori interessi). Anche laddove c’è, la penale è in ogni caso non superiore all’1% del capitale che rimane da rimborsare.

Alla luce di ciò, quando si intende compiere una rinegoziazione del prestito con cessione del quinto è sempre bene sapere le somme di denaro che si recuperano e quelle che si vanno a perdere: tra quelle che si perdono ci sono le spese di istruttuoria e le imposte di bollo, mentre tra quelle che si riescono a recuperare abbiamo l’assicurazione vita (recuperabile per la parte non goduta) e una parte delle commissioni bancarie.

Per di più quando una cessione del quinto si muove verso l’estinzione, il cliente della banca si ritrova con dei costi che non deve più sostenere. O meglio, un prestito chiuso in anticipo deve poter dar modo al cliente di vedersi rimborsare commissioni finanziarie e premio assicurativo non goduto, anche se per puri magheggi bancari e soprattutto per una scarsa informazione portata alla luce nei confronti del cliente stesso, non è raro che l’utente finisca per non vedersi restituito un bel nulla. E’ perciò importante farsi aiutare da chi se ne intende o anche solo leggere per bene le clausole contrattuali prima di compiere scelte avventate!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here