Duccio Galimberti, 76 anni dalla sua morte il 3 dicembre

0
682

Giovedì 3 dicembre 2020 alle ore 16 si terrà la S. Messa presso il Santuario degli Angeli e, alle ore 18, l’esecuzione del famoso “Il Silenzio” dal balcone del Museo Casa Galimberti. 
La celebrazione avverrà in occasione del 70 esimo anniversario della morte di Duccio Galimberti. 
Il Comune di Cuneo intende con questa celebrazione ricordare l’Uomo che a prezzo della propria vita, con una rara intensità intellettuale ed una suprema coerenza ai valori della giustizia e della libertà, diede senza alcun ombra di dubbio un decisivo apporto alla Resistenza e alla conseguente costruzione della nostra Repubblica sulle basi democratiche che ancora oggi ci governano.

Galimberti è stato nominato Eroe nazionale e Medaglia d’oro al Valor Militare.
 Fu infatti Comandante delle formazioni di Giustizia e Libertà.
Purtroppo, fu poi catturato a Torino il 28 novembre 1944, per poi essere condotto a Cuneo, incarcerato, torturato e poi infine ucciso dai fascisti il 3 dicembre 1944.
Il suo ricordo è proprio per questo motivo il riconoscimento di una memoria di cui l’Italia e la Città di Cuneo si onora.
Diverse sono le iniziative pensate per ricordare l’Eroe nella giornata di giovedì 3 dicembre.

Dalle ore 16 ci sarà la S. Messa presso il Santuario degli Angeli e alle ore 18 al Museo Casa Galimberti l’esecuzione del celeberrimo Maestro Giacomo Amico de “Il Silenzio”.
Il brano, è uno strumentale per tromba che onora i Caduti in guerra o per la Patria da ormai155 anni, che viene eseguita in cerimonie sia istituzionali che militari e che omaggerà Galimberti dal balcone dell’appartamento.
Inoltre verrà dedicata alla memoria di Duccio Galimberti una puntata speciale del progetto #restiamoaCasaGalimberti dal titolo “Ricordando un eroe”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × 3 =