Coldiretti: anche in zona rossa è consentita la spesa in comuni diversi

0
361

Ogni qual volta il Governo emana delle restrizioni volte a contenere il contagio, ci sono alcune zone d’ombra in cui non si capisce cosa si può e cosa non si può fare.
Una di queste domande riguardava la spesa che la famiglie fanno e dove poterla fare.
Su questo punto è intervenuto proprio la Coldiretti Cuneo la quale ha ufficializzato che spostarsi per acquistare prodotti genuini e convenienti al mercato si può, anche in comuni diversi da quello della propria residenza.
Ovviamente, questa regola vale nel caso in cui all’interno del proprio Comune nessuna attività disponga di quel dato alimento.

La conferma è arrivata poi, in seguito alla nota di Coldiretti Cuneo, anche sul sito ufficiali del Governo, tra le famose FAQ.
Nella FAQ riguardante l’acquisto di beni genuini, è specificato anche che, nel caso l’alimento cercato non è presente nel proprio Comune, si deve cercare prima nei Comuni confinanti per poi infine, nel caso, spostarsi anche a comuni più lontani.
Inutile dire che durante il percorso da casa all’eventuale mercato non bisogna effettuare soste non necessarie, come fermarsi a salutare amici e parenti.
Ovviamente, durante tutto il viaggio bisogna avere con sé un’autocertificazione possibilmente già compilata ed il documento d’identità su di essa segnalato.

Sulla questione è intervenuto anche Roberto Moncalvo Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo: Un’ottima notizia per i cittadini della Granda, ai quali è riconosciuta la facoltà di spostarsi anche al di fuori del proprio Comune per gli acquisti diretti dagli agricoltori, nei mercati e nei punti vendita aziendali, dove è più facile individuare l’origine, la freschezza e la genuinità dei prodotti”.
La raccomandazione è quella di fare un’ampia scorta degli alimenti per i quali ci si è spostati, così magari da evitare spostamenti nelle settimane successive.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × due =