A scuola con Opencesione: tutte le novità

0
171

Opencoesione presenta il nuovo sito web di ‘A scuola con Opencesione’.

 Tante le novità: veste grafica rinnovata, interfaccia di navigazione più semplice e intuitiva, contenuti multimediali in evidenza, nuovi spazi di interazione, modalità di candidatura per le scuole completamente gestita online.

A scuola con Opencoesione è un progetto che nasce in accordo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).  Il fine è quello di promuovere principi di cittadinanza attiva e consapevole del proprio territorio e del ruolo dell’intervento pubblico, con l’obiettivo di sviluppare competenze affinché gli studenti diventino cittadini consapevoli e attivi nella partecipazione alla vita pubblica del proprio territorio.

La selezione è rivolta alle scuole secondarie superiori di ogni indirizzo. Le classi che parteciperanno al progetto saranno impegnate durante l’anno scolastico in un percorso didattico che prevede diverse attività: reperimento, analisi ed elaborazione di dati; verifica della modalità di spesa dei fondi pubblici attraverso l’apprendimento di tecniche avanzate di ricerca; utilizzo di tecniche avanzate di comunicazione e storytelling; incontri e interviste con le istituzioni e i soggetti beneficiari dei finanziamenti oggetto della ricerca scelta; organizzazione di eventi per il coinvolgimento della comunità scolastica e territoriale.

L’obiettivo principale è quello di far comprendere agli studenti come vengono usati i fondi che l’Unione europea eroga. Infatti saranno le classi partecipanti a fare le valutazioni degli interventi infrastrutturali del proprio territorio.

I premi messi a disposizione per il gruppo vincitore sono molti ad esempio un viaggio di istruzione a Bruxelles presso le istituzioni europee o una visita guidata nella sede istituzionale del Senato della Repubblica a Roma.

Per poter partecipare i docenti referenti devono mandare la candidatura utilizzando il form disponibile sul sito entro e non oltre le 18:00 di lunedì 21 ottobre 2019.

Fonte: Comune di Cuneo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + 12 =