Mar. Mag 21st, 2019

Punto cuneo

Documenti e notizie dal mondo.

Come scegliere la batteria portatile per lo smartphone?

2 min read
batteria smartphone

batteria smartphoneLa scarsa durata della batteria è una delle maggiori “preoccupazioni” di chi utilizza cellulari e tablet di ultima generazione. Per chi lavora con i cellulari, per chi li utilizza spesso perché fuori casa etc…questo genere di condizione pone limiti che si possono però superare grazie ad un caricabatterie portatile per smartphone.

Capita spesso durante la giornata, quando non è ancora finita, e anzi è neanche a metà, di restare con la batteria dello smartphone quasi scarica. E per molti di noi questo è uno dei limiti più restrittivi di questi miracoli tecnologici. Ma è ovvio che la durata della riserva di energia del cellulare super-tecnologico venga messa a dura prova a causa delle tante app che si scaricano, dei programmi social che si utilizzano da mobile, di Internet e di tante altre funzioni.

C’è una soluzione ed è quella del caricabatteria portatile. E’ bene, a parte ciò, prima di acquistare uno smartphone, valutare anche la durata della batteria, informandosi bene sulle sue caratteristiche. In rete vi sono tante risorse per poter fare questo, mettere a confronto le tante opportunità di caricabatterie in commercio che possiamo utilizzare per evitare di restare senza cellulare.


Comunque, prima di acquistare un caricabatterie portatile, dovremmo valutare degli aspetti, uno fra questi è la capacità di carica, il dato principale da valutare, perché indica la ricarica che riesce a dare l’apparecchio.

Se la capacità di un caricatore è 1.300 mAh (milliampere-ora) e quella della batteria dello smartphone di 2600 mAh, vorrà dire che il caricatore riuscirà a fornirgli circa il 50% di ricarica in più. Bisogna anche considerare però che spesso il produttore dichiara una capacità complessiva che non è quella che si riesce a trasferire effettivamente agli apparecchi, perché una percentuale di questa energia si perde nel passaggio dal caricabatteria al cellulare.

Da vari test effettuati dagli esperti del settore appare evidente che la capacità di carica è in media il 65% della capacità complessiva dichiarata.

Un altro elemento che bisogna considerare è che la capacità di questi caricatori diminuisce ancora di più al freddo ed è un problema che hanno tutte le batterie.

La quantità di energia che il dispositivo riesce a fornire dipende anche dal tipo di smartphone che si vuole caricare, le performance possono variare se si usa con un certo modello di smartphone, con un tablet Apple, con un Samsung o con un modello Nokia.

Ecco alcuni consigli per scegliere la migliore batteria portatile per smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi