Sab. Ott 19th, 2019

Punto cuneo

Documenti e notizie dal mondo.

Cuneo lancia il Patto locale per la lettura: di cosa si tratta?

2 min read

Dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità: è con questa consapevolezza che il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, attraverso la qualifica di Città che legge ha deciso di promuovere e valorizzare quelle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L’intento è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni.

La Città di Cuneo ha ottenuto questa qualifica nel 2017 e ora lancia il proprio Patto locale per la lettura, al fine di rafforzare e implementare sempre più la rete territoriale per la promozione della lettura prevedendo una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.

L’adesione al patto è aperta a enti, associazioni, istituti, esercizi commerciali. Scopo primario è quello di creare una rete di collaborazione permanente tra tutte le realtà culturali che nel territorio del Comune di Cuneo operano per rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa. Attraverso il Patto locale per la lettura si intende creare una “rete territoriale” per la lettura, impegnandosi, in collaborazione in primis con le Associazioni culturali e il mondo della Scuola ad attuare azioni congiunte, condivise e attivamente partecipate attraverso cui:

  • riconoscere l’accesso alla lettura quale diritto di tutti;
  • sostenere e promuovere azioni tese a favorire la pratica della lettura con particolare riferimento alle famiglie, ai bambini sin dalla prima infanzia e anche dalla gravidanza della madre, alle fasce deboli della popolazione, ai nuovi cittadini;
  • costruire e promuovere nuovi servizi culturali in rete tra i sottoscrittori finalizzati all’integrazione sociale, al contrasto delle disuguaglianze e al libero accesso alle conoscenze;
  • rendere la pratica della lettura una consuetudine sociale diffusa e promuovere, attraverso la lettura, l’apprendimento permanente;
  • favorire un’azione coordinata e sistematica di moltiplicazione delle occasioni di contatto e di conoscenza tra i lettori e chi scrive, pubblica, vende, presta, conserva, traduce e legge libri, dando continuità e vigore alle iniziative di promozione della lettura già consolidate, e sviluppandone sempre di nuove e innovative;
  • sostenere e diffondere i progetti che i vari soggetti impegnati sul territorio mettono in campo per renderli maggiormente efficaci.

Chi lo desidera può aderire compilando l’apposito form.

Per leggere il testo completo del Patto locale per le lettura clicca qui.

Per informazioni: Biblioteca civica di Cuneo (via Cacciatori delle Alpi 9) | 0171.444640 | biblioteca(at)comune.cuneo.it).

Fonte: Comune di Cuneo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi