Tutti i consigli per scegliere delle buone arance

arance manoLe arance? Sono gustose, sono prelibate e fanno bene alla nostra salute. Cosa volere di più? Probabilmente, una cosa: selezionare, tra i tanti banconi di vendita arance, solamente gli agrumi che risultano essere più “buoni”, sia al palato che all’organismo. Ma come fare?

L’arte di individuare le migliori arance è in realtà oggetto frequente di discussioni, dibattiti e persino studi accademici, snocciolati nel corso degli anni. Come sempre accade in questi casi, molti sembrano pensare di avere la formula perfetta per trovare la frutta e la verdura perfetta, con una particolare propensione proprio per le arance. Il motivo di tanta passione nei confronti di questa scelta strategica? Il frutto dell’arancia ha una buccia particolarmente spessa, rendendo così difficile “indovinare” cosa può trovarsi sotto quello strato. Come fare, dunque? Come individuare le migliori arance tra quelle che il vostro venditore ha da offrire?

Ora, una delle poche cose su cui gli esperti di raccolta sembrano essere completamente d’accordo è il fatto che la maggior parte dei prodotti (anche se non tutti) dovrebbero “sentirsi” pesanti in mano. E questo è il caso delle arance! Se prendete un’arancia è sembra più leggera di quanto sembri, probabilmente è bene non comprarla, preferendo invece arance che a parità di dimensione sono più pesanti. Più pesante è l’agrume, infatti, più succoso sarà l’interno. A sua volta, più succosa sarà l’arancia e, probabilmente, migliore sarà il suo sapore e minore sarà il grado di amaro.

Il passo successivo nella selezione delle arance migliori tra quelle presenti nel bancone di vendita degli agrumi è quello di controllare il profumo. Prendete l’abitudine di annusare la buccia esterna delle arance, e  l’area in cui l’arancia si “chiude” in una sorta di ombelico. L’odore dovrebbe ovviamente essere fresco, non vecchio, fermentato o muschiato. Se ha un odore diverso, meglio lasciar perdere e passare a valutare un’altra arancia.

Quindi, procediamo con il controllare la buccia alla ricerca di eventuali incongruenze. Il colore dovrebbe essere abbastanza uniforme, mentre macchie bianche potrebbero indicare danni durante la spedizione, con conseguente cattive sorprese una volta che l’arancia sarà aperta e la buccia sarà rimossa. Macchie di colore più scuro o più chiaro potrebbero significare la stessa cosa: inoltre, la buccia dovrebbe sentirsi come se fosse attaccata alla frutta interna ovunque. Se una qualsiasi parte della buccia si sente come se fosse stata separata dal frutto interno, allora è probabile che l’agrume stia iniziando a marcire e non sarà affatto gustoso (per non parlare di sicuro!) da mangiare.

Naturalmente, come ogni frutto, dovreste controllare che le vostre arance non siano già appassite, che non vi siano dei tagli nella scorza o qualsiasi altro segno di evidente danno. Questi elementi potrebbero infatti essere indizi di un cattivo frutto: tenendo a mente questi consigli quando si selezionano le arance, dovreste assicurarvi di ottenere il massimo beneficio dai vostri acquisti. Le vostre papille gustative ve ne saranno sicuramente grate: perché allora sottovalutare questi brevi ma pratici suggerimenti di buon consumo?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi