Skin gritting: cos’è questa tecnica così efficace e utile

Skin gritting: punti neri eliminati in pochi e semplici passi con qualche ingrediente

Skin grittingI punti neri rappresentano, da sempre, un problema abbastanza importante per tutti coloro che ne soffrono e che, sempre più spesso, sono costretti, per la loro corretta eliminazione, a ricorrere ai più svariati metodi, spesso anche abbastanza dolorosi e fastidiosi come peeling e pulizia del viso. Metodi, quelli che abbiamo appena descritto, che da un lato sono comunque ottimali e molto utili ma che talvolta possono vere qualche svantaggio, come quello di presentare un costo elevato o quello di essere un po’ dolorosi.

Esistono tuttavia anche delle tecniche di eliminazione dei punti neri che possono essere definite come semplici e efficaci e consentono, quindi, una corretta eliminazione dei comedoni senza troppa fatica e senza un eccesso di dolore. Una di queste tecniche, forse una delle più interessanti, prende il nome di skin gritting ed è fondamentalmente una tecnica che prevede l’utilizzo di semplici e pochi prodotti, come ad esempio olio detergente, maschera d’argilla e panno in microfibra. Per ottenere il risultato desiderato, prima si passa l’olio detergente sulla pelle da trattare, poi si elimina con il panno ed infine si massa la maschera d’argilla. Dopo aver atteso dieci minuti, si risciacqua e poi si passa nuovamente l’olio detergente: a quel punto, i punti neri verranno fuori in maniera spontanea. Provare per credere!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *