Separarsi fa bene: non sempre è un male la separazione

Separarsi fa bene: non è sempre un male. Ecco quali sono i momenti esclusivi che vedono la separazione come qualcosa di positivo

Separarsi fa beneSepararsi, talvolta, può essere la determinazione della fine di una relazione, una storia d’amore in cui l’amore non è più padrone e che pertanto richiede la necessità di dividere le proprie strade: succede spesso a chi non si ama più, a chi sceglie di percorrere nuovi binari alla ricerca di nuovi ed emozionanti orizzonti, e talvolta la necessità di una separazione è solo temporanea, un motivo per riflettere e per avere l’opportunità di ragionare su cosa non va bene nella propria vita.

La separazione è spesso un istinto, che spinge a riflettere, a prendere una decisione, oppure – in qualche caso – a scappare dai problemi che non si vogliono affrontare. È tuttavia non sempre qualcosa di negativo: infatti, la separazione – anche chiamata talvolta “pausa di riflessione” – se è intesa come vera e propria pausa può essere anche un metodo per rimettere in gioco sé stessi e le proprie opportunità anche con un occhio attento e rivolto verso chi amiamo.

Separarsi fa bene, quindi, anche se non sempre. Talvolta, la separazione è anche una scusa, una scusa per mollare e per non guardare in faccia la realtà: insomma, prima di prendere una qualunque decisione, la separazione potrebbe essere un valido metodo per aiutarci a prendere tempo e riflettere, ma non deve mai diventare un ostacolo oppure una scusa per non affrontare i problemi e la vita.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *