Gola vizio capitale: tipico di chi non può fare a meno del cibo

Gola vizio capitale: è tipico di quelle persone che non riescono a fare a meno del cibo e peccano di un irrefrenabile senso di ingordigia. Potrebbe essere molto vicino anche all’avarizia, perché è tipico di chi non riesce a donare agli altri

Gola vizio capitaleI vizi capitali – secondo quanto è stato determinato da Dante Alighieri all’interno della sua Divina Commedia – sono sette. E per comodità di ricordo e di riferimento, essi sono stati “inseriti” nel termine Saligia, che racchiude le iniziali di tutti e sette questi vizi, rendendo così più semplice il raggiungimento mnemonico degli stessi.

Nel nostro articolo di oggi parliamo del vizio che è stato inserito all’interno del termine: la g, che sta per gola. Un termine che ricorda il vizio capitale – chiaramente ancora oggi molto diffuso – che riguarda principalmente un eccesso nei piaceri della tavola e del buon cibo, ma più in generale un irrefrenabile senso di ingordigia. Un po’ simile all’avarizia, che forse potrebbe diventare in un certo senso conseguenza di questo stesso sentimento: perché chi è ingordo e vuol tutto per sé – anche se in tal senso si parla di cibo e di gola – non è certamente una persona capace di donare e quindi potrebbe essere colpito dai due vizi capitali.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi