Mer. Mag 22nd, 2019

Punto cuneo

Documenti e notizie dal mondo.

I disturbi della memoria durante la terza età

2 min read
cuore mente

cuore menteCon il trascorrere del tempo le persone anziane possono avere dei problemi legati al loro stato della memoria. Infatti, solitamente le persone hanno delle difficoltà a ricordare le cose, quando diventano più anziani.

A volte capita che una persona che va avanti negli anni, anche quando gli arriva una semplice domanda, potrebbe rischiare di non conoscere la risposta. La spossatezza e le difficoltà di mantenere la memoria sempre attiva, diventano davvero complicate.

Nella terza età infatti viene compromessa la memoria recente, mentre invece quella remota spesso resta intatta a meno che non ci sono delle patologie: è per questo che le persone anziane ricordano con estrema facilità le cose più vecchie, mentre invece quelle recenti le dimenticato.

Inoltre, gli anziani, con l’avanzare degli anni modificano anche la loro sfera emozionale e per questo motivo, che inizialmente magari non si lasciavano andare a delle particolari emozioni, mentre invece con la differenza degli anni e con l’avanzare dell’età, cambiano il rapporto che hanno con i sentimenti.

La cosa che comunque ha una maggiore influenza nella vita degli anziani sono sempre i disturbi legati alla memoria e l’apprendimento.

Per cercare però, salvo patologie ed escluso ogni tipo di problema, di aiutare una persona anziana a ricordare in maniera sempre continuativa le cose, connesse alla vita attuale, si possono mettere in atto una serie di strategie importanti che aiuterebbero comunque a mantenere viva l’attenzione e sempre “accesa” la memoria tenendola impegnata in maniera continuativa.

E’ per questo motivo che metodi come quello ideato da Gianni Golfera, esperto di memorizzazione, che fanno leva su diverse strategie di apprendimento, aiutando le persone a ricordare ogni episodio con delle tecniche moderne, potrebbero aiutare anche le persone anziane. Le strategie per tenere sempre in allenamento la memoria sono fondamentali, in quanto comunque danno una mano a recuperare il rapporto con tutto quello che succede tenendo sempre a mente, ogni cosa che accade.

Il metodo messo in campo da uno dei più accreditati formatori e ricercatori nelle strategie di apprendimento, a livello internazionale, aiuterà sicuramente a mantenere un contatto con la realtà anche chi, avvicinandosi alla terza età ha numerose difficoltà a mantenere vivi i ricordi della vita di ogni giorno. In generale comunque può sempre aiutare, cercare di restare in allenamento con la memoria.

Le strategie di apprendimento, se applicate sono importanti per mantenere un rapporto ancorato con la realtà. A volte basta solo il giusto sistema, per risolvere ogni problema legato alla memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi