Lun. Set 16th, 2019

Punto cuneo

Documenti e notizie dal mondo.

Cuneo Fotografia: “Cuneo celata, Cuneo svelata”

2 min read

La mostra fotografica allestita presso la Biblioteca Civica, in via Cacciatori delle Alpi, è il risultato di dieci mesi di laboratorio basato sulla fotografia creativa ed emotiva, con incontri curati e coordinati da Veruschka Verista di Cuneo Fotografia, ottenuto seguendo anche le orme di Franco Fontana (vedi “La fotografia creativa”), dove il Maestro lascia fluire la forza della creatività: la fotografia come pretesto per parlare di pensiero, di identità e di vita, un percorso dove non è il mezzo che si utilizza a fare la differenza.
La capacità inventiva è dentro di noi, la tecnica aiuta ma è l’occhio a fare la differenza; è bene che la tecnica integri e non soffochi la capacità visiva, emotiva e comunicativa.

Il laboratorio, con incontri a cadenza settimanale, è stato un percorso sulla lettura dell’immagine fotografica per apprendere e trasgredire tutte le regole fondamentali e tutti i concetti creativi, affinare lo sguardo, vedere il “non visto”, svelare ciò che di solito è celato, migliorare il proprio sguardo interiore alla ricerca ed alla interpretazione della realtà che, talvolta piatta e banale, diventa invece un’immagine di forte impatto emotivo, capace di risvegliare in ognuno di noi l’artista che sonnecchiava, emozioni smorzate, a volte nascoste.
Nella vita di ogni giorno spesso non “vediamo”; nel laboratorio sono stati fatti tanti passi che hanno permesso di trovare la scintilla della creatività, da nutrire e trasformare in un vero e proprio fuoco. Chi ha preso parte al laboratorio ha potuto cercare e scovare questi passi ed ora sa dove si trovano.

Il laboratorio, realizzato presso il Centro Disturbi Alimentari e presso il Centro Diurno del Servizio di Salute Mentale di Cuneo, è parte del progetto “Ancora insieme” che comprende anche altre attività finalizzate a favorire la socializzazione, il recupero di autonomia, a contrastare l’isolamento delle persone seguite dal Servizio, a sostenere le famiglie e include rassegne cinematografiche presso il parco “La Pinetina” e presso la Casa del Quartiere Donatello dirette a sensibilizzare la cittadinanza. È organizzato dall’associazione MenteInPace in collaborazione con il Centro Diurno del Servizio di Salute Mentale, Cuneo Fotografia, Comune di Cuneo, Casa del Quartiere Donatello, Comitato di quartiere Donatello, Acli, le Cooperative Sociali Momo, Proposta 80 e Colibrì, le Associazioni Amnesty International, Se non ora quando?, Spazio Mediazione & Intercultura, Granda Queer. Sostenuto da Fondazione CRC e dal Centro Servizi Volontariato “Società Solidale”.

Inaugurazione: martedì 10 settembre ore 17

Dal 3 al 30 settembre
Biblioteca civica di Cuneo, salone primo piano (via Cacciatori delle Alpi 9)
Ingresso libero
La mostra è visitabile durante l’orario di apertura della biblioteca
Per informazioni: 0171.444640 | biblioteca(at)comune.cuneo.it

 

Fonte: Comune di Cuneo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi