Cecità temporanea se usi smartphone con un solo occhio

Cecità temporanea può sopraggiungere se si usa smartphone con un solo occhio

La cecità temporanea può essere un disturbo consequenziale all’uso dello smartphone nella maniera scorretta: secondo quanto esposto nella ricerca resa nota dal New England Journal of Medicine, infatti, chi tende ad utilizzare il dispositivo elettronico al buio può andare incontro a problemi di cecità momentanea a causa dell’utilizzo di un solo occhio.

Cecità temporaneaÈ abitudine comune e diffusa per molte persone utilizzare lo smartphone mentre si è a letto: questa abitudine è tipica perché si tende a sfruttare la tecnologia fino all’ultimo minuto disponibile prima che sopraggiunga il sonno, e talvolta accade che, mentre un occhio è coperto dal cuscino (e quindi si abitua al buio), l’altro si adatti alla luce dello schermo.

Ciò comporta una perdita momentanea della vista per qualche minuto: ciò accade perché, mentre l’occhio già abituato al buio non aveva problemi di adattamento, quello che è abituato alla luce dello schermo del dispositivo ha bisogno di qualche minuto in più per riprendere la sua normale attività.

Gli esperti rassicurano su questa cecità temporanea: l’effetto, infatti, dura solo qualche minuto e non è altamente pericoloso per la salute di chi segue questa abitudine. Tuttavia, trattandosi di un effetto fastidioso, esso può essere contrastato evitando questa abitudine e cercando di utilizzare lo smartphone con entrambi gli occhi. Meglio ancora – come sostengono altre ricerche – spegnere direttamente il dispositivo quando si va a letto: infatti, un utilizzo dello smartphone anche in camera da letto rischia di rallentare i tempi di addormentamento.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *